Kosovo, premier Kurti: “La Serbia minaccia una terza guerra nei Balcani”

Secondo il premier kosovaro, il presidente serbo Vucic sarebbe incoraggiato da Putin

Albin Kurti - Kosovo

La Serbia “minaccia una terza guerra balcanica”. Lo ha detto il primo ministro kosovaro, Albin Kurti, in una intervista concessa ieri al quotidiano britannico “The Daily Telegraph”. Kurti ha accusato il presidente serbo Alexander Vucic di agire come “la Germania tra le due Guerre mondiali” e ha avvertito che le recenti crisi in Kosovo e Bosnia potrebbero aggravarsi se i governi occidentali “non le prenderanno sul serio”. Secondo il premier kosovaro, Vucic sarebbe incoraggiato dal presidente russo Vladimir Putin nel favore un simile scenario di tensione, avvertendo che le crisi in Kosovo e Bosnia-Erzegovina potrebbero aggravarsi se l’Occidente non presterà la dovuta attenzione. Il primo ministro del Kosovo ha affermato che la situazione è più pericolosa di prima e ha ricordato che la Serbia ha aumentato la spesa per i suoi militari che sono stati schierati lungo la linea di confine tra i due Paesi. Kurti ha inoltre respinto le accuse di Vucic, secondo cui il capo di governo kosovaro starebbe preparando un’altra operazione di polizia per prendere il controllo di una centrale elettrica nel nord del Kosovo. Il capo dell’ufficio serbo per il Kosovo, Petar Petkovic, ha reagito alle dichiarazioni di Kurti dicendo che il “mondo deve rendersi conto che il primo ministro del Kosovo è un uomo pericoloso”.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS