Kosovo-Serbia: la missione Kfor effettua sorvolo sui blocchi stradali alle frontiere

Il generale Franco Federici resta in stretto contatto con tutte le parti coinvolte

In risposta ai recenti sviluppi nel Kosovo settentrionale, la missione Kfor a guida Nato ha aumentato i pattugliamenti lungo le principali vie di traffico interessate da blocchi stradali e ha schierato unità ai valichi di frontiera di Jarinje e Brnjak. Come riferisce una nota, Kfor mantiene una postura imparziale, robusta, agile e flessibile per far fronte a tutte le possibili contingenze.



Il generale Franco Federici resta inoltre in stretto contatto con tutte le parti coinvolte, per contribuire a una rapida de-escalation con una intensa azione di dialogo ascolto e proposte. La kfor rimane concentrata sull’attuazione quotidiana del suo mandato – derivato dalla risoluzione 1244 del 1999 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite – per fornire un ambiente sicuro e protetto e la libertà di movimento per tutte le comunità che vivono in Kosovo, si legge ancora nella nota.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram