La Banca mondiale cancella il rapporto Doing Business, pressioni per migliorare i dati della Cina

Tra i manager accusati di avere interferito per modificare lo studio la direttrice del Fondo monetario internazionale

banca mondiale

La Banca mondiale ha cancellato il rapporto Doing Business sul clima per gli investimenti nel mondo, dopo che un’indagine ha svelato l’esistenza di pressioni sullo staff per alterare i dati della Cina e altri Paesi. Tra i manager accusati di avere interferito per modificare lo studio la direttrice del Fondo monetario internazionale (Fmi), Kristalina Georgieva, già presidente della Banca mondiale da febbraio ad aprile 2019, e il suo predecessore alla guida della Banca mondiale, Jim Yong Kim. Secondo quanto emerso dalle indagini gli economisti dell’istituto finanziario hanno subito pressioni per migliorare il ranking 2018 della Cina. Al tempo, Georgieva e altri avrebbero tentato di persuadere Pechino a sostenere un aumento dei finanziamenti per la banca. Georgieva ha commentato di essere “sostanzialmente in disaccordo con i risultati e le interpretazioni dell’indagine”.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS