La Camera Usa approva il disegno di legge per rendere Washington DC uno Stato

Il provvedimento ha incassato 216 voti favorevoli e 208 contrari

camera-usa -

La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato il disegno di legge per rendere Washington DC uno Stato a tutti gli effetti. Il provvedimento, che tuttavia avrà poche chance di trovare al Senato i 60 voti necessari per passare alla scrivania del presidente Joe Biden, ha incassato 216 voti favorevoli e 208 contrari. È la seconda volta in meno di un anno che la Camera, controllata da una maggioranza democratica, approva un disegno di legge per il riconoscimento del Distretto di Columbia come 51mo Stato. Se dovesse completare il suo iter al Congresso, il disegno di legge porterebbe i circa 700 mila residenti della capitale ad avere un loro rappresentante alla Camera e due eletti al Senato.



Il nuovo Stato, dal quale sarebbero in ogni caso esclusi gli edifici e i monumenti federali, verrebbe chiamato “Washington, Douglas Commonwealth” in onore dell’abolizionista Frederick Douglass. Poiché la popolazione di Washington vota a grande maggioranza per il Partito democratico, sarebbe quest’ultimo a ottenere dall’iniziativa un chiaro vantaggio politico a lungo termine. Secondo il Partito repubblicano, invece, la legge è incostituzionale poiché altera l’assetto istituzionale previsto dai padri fondatori, che temevano che i politici federali potessero essere influenzati dalle autorità statali.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram