La Malesia accetta la revisione del progetto cinese della Linea ferroviaria della costa orientale

Lo si legge in un comunicato del ministro dei Trasporti Wee Ka Siong

ferrovia-treno

La Malesia ha fatto sapere oggi, lunedì 5 aprile, di aver accettato l’aumento di quasi il 14 per cento dei costi di realizzazione della Linea ferroviaria della costa orientale (Ecrl), progetto che rientra nel quadro della maxi-iniziativa cinese della Nuova via della seta (Belt and road initiative, Bri). Lo si legge in un comunicato del ministro dei Trasporti, Wee Ka Siong. Della costruzione del progetto si occuperà l’unità malesiana della China Communications Construction, Ccc-Ecrl.



La linea ferroviaria dovrebbe collegare la costa orientale e quella occidentale della penisola malesiana. Il progetto, proposto inizialmente nel 2017, fu sospeso dall’allora premier Mahathir Mohamad dopo la sua ascesa al potere a causa di sospetti di corruzioni e di problemi riguardanti il prezzo dei lavori. Il nuovo governo guidato da Muhyiddin Yassin ha accettato invece l’aumento dei costi a oltre 12 miliardi di dollari e l’allungamento della tratta a 665 chilometri. Al momento, secondo il ministro Wee Ka Siong, cirfca il 21,4 per cento del progetto è stato già completato.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram