La Polonia è interessata a comprare la casa di Marie Curie a Parigi

Lo ha reso noto il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki con un messaggio su Twitter

casa marie curie parigi

La Polonia è interessata all’acquisto della casa di Marie Curie presso Parigi. Lo ha reso noto il primo ministro polacco, Mateusz Morawiecki, con un messaggio su Twitter. “Il ministero degli Esteri è in contatto con l’ambasciata polacca in Francia. Quel luogo è un pezzo di storia della Polonia”, ha scritto il capo del governo. “La Polonia dovrebbe comprare la casa di Marie Sklodowska-Curie a Parigi e creare un museo dedicato, per non rammaricarsi troppo tardi della perdita di un’opportunità, come per il mancato acquisto dell’Hotel Lambert a Parigi”, ha scritto l’eurodeputato polacco Jacek Saryusz-Wolski. L’Hotel Lambert, palazzo appartenuto ad Adam Jerzy Czartoryski, aveva riunito una parte dell’aristocrazia polacca in esilio dopo il fallimento dell’insurrezione antirussa del 1830-31. L’abitazione dei Curie a cui ha fatto riferimento Morawiecki si trova a Saint-Remy-les-Chevreuse, un comune fuori Parigi, ed è stata messa in vendita a 790 mila euro.



La proprietà richiede però lavori di restauro che si stimano intorno ai 200 mila euro. Tra il 1904 e il 1906 Marie e il marito Pierre si recarono spesso qui assieme alla famiglia per riposare lontano dal trambusto parigino. Marie Sklodowska-Curie, il marito Pierre Curie e Antoine Henri Becquerel ricevettero il Nobel per la fisica nel 1903 per i loro studi sulle radiazioni. Nel 1911 Marie, nata a Varsavia e naturalizzata francese, fu nuovamente insignita del Nobel, questa volta per la chimica, per aver scoperto il radio e il polonio. Quest’ultimo elemento venne così chiamato da lei in onore della madrepatria.

 



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram