La Virginia abolisce la pena di morte, primo Stato meridionale degli Stati Uniti

Il governatore, Ralph Northam, ha definito la firma del provvedimento "una scelta morale"

pena di morte

La Virginia è divenuta ieri, 24 marzo, il primo Stato meridionale degli Stati Uniti ad abolire la pena di morte. Il governatore democratico dello Stato, Ralph Northam, ha firmato un provvedimento di legge che vieta la pena capitale presso il penitenziario di Greensville a Jarratt, che ospitava l’ultima stanza per le esecuzioni dello Stato. Il governatore ha definito la firma del provvedimento “una scelta morale”. La Virginia diventa così il 23esimo Stato Usa a rinunciare alla pena di morte, e il primo tra gli Stati che aderirono alla confederazione durante la guerra civile del 1861.1865. Dalla sua fondazione come colonia, all’inizio del 1.600, la Virginia ha eseguito più condanne a morte di qualunque altro Stato Usa: quasi 1.400. Dal 1991 ad oggi il penitenziario di Greensville ha eseguito 102 condanne a morte; l’ultima risale al 2017.



 

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram