L’Algeria mira a produrre 15 mila megawatt da fonti rinnovabili entro il 2035

Il portavoce del governo algerino ha rivelato il programma pluriennale di sviluppo delle energie rinnovabili

energia-fotovoltaico

Il ministro della Comunicazione e portavoce del governo dell’Algeria, Ammar Belhimer, ha rivelato che il programma pluriennale di sviluppo delle energie rinnovabili e per l’efficienza energetica, adottato dall’esecutivo nel febbraio 2020, si pone come obiettivo la produzione di 15 mila megawatt entro il 2035. La scorsa settimana il presidente algerino Abdelmadjid Tebboune ha ordinato, durante la riunione periodica del Consiglio dei ministri, di mettere in atto immediatamente i diversi assi del piano d’azione relativo allo sviluppo della produzione di idrogeno verde e al lancio del progetto per produrre mille megawatt di energia solare durante l’anno corrente.



In un decreto pubblicato il 29 aprile di quest’anno nella Gazzetta ufficiale, il governo algerino ha autorizzato Eddine Chitour, ministro della Transizione energetica e delle Energie rinnovabili, a gestire e supervisionare tutte le operazioni. La gara d’appalto, che sarà lanciata tra giugno e luglio 2021, sarà suddivisa in dieci lotti da 100 megawatt ciascuno, aperti agli investimenti esteri. Il 18 maggio, durante la 25ma edizione della Giornata dell’energia, Chitour ha dichiarato che “l’Algeria ha a disposizione unicamente un periodo di sette-otto anni per realizzare la transizione verso le energie rinnovabili e uscire dalla situazione attuale, segnata da una dipendenza dalle energie convenzionali.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram