L’assassino di Robert F. Kennedy rimarrà in carcere

Sirhan Sirhan non potrà godere della libertà condizionata

robert-f-kennedy

Sirhan Sirhan, in carcere per aver assassinato nel 1968 l’allora candidato alla presidenza degli Stati Uniti Robert F. Kennedy, non potrà godere della libertà condizionata. Lo ha stabilito ieri, 13 gennaio, il governatore della California Gavin Newsom, secondo cui Sirhan resta una minaccia per la cittadinanza e non si è assunto la responsabilità per un crimine che ha cambiato il corso della storia Usa.



Kennedy, senatore di New York, venne ucciso da Sirahn poco dopo aver proclamato la propria vittoria alle primarie presidenziali del Partito democratico Usa nel 1968. Nella sparatoria che uccise il candidato alla presidenza, presso l’Ambassador Hotel di Los Angeles, rimasero ferite altre cinque persone.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS