Le Drian: “Da Usa e Australia bugie, è in corso una crisi molto grave”

“L’approccio del presidente Biden, assomiglia a quello del suo predecessore, Trump" ha detto

La crisi in corso fra Francia, da una parte, e Stati Uniti e Australia, dall’altra, è “molto grave”. Sono le parole del ministro degli Esteri francese, Jean Yves Le Drian, in un’intervista all’emittente “France 2”. “Per la prima volta nella storia tra Stati Uniti e Francia il nostro ambasciatore per la consultazione. È un atto politico pesante che significa la forza della crisi che esiste oggi tra i nostri due Paesi e anche con l’Australia”, ha detto Le Drian, parlando della crisi sorta dopo l’annuncio della nuova alleanza fra Stati Uniti, Australia e Regno Unito e la conseguente rottura dell’accordo con Naval Group per un’importante commessa di sottomarini destinati alle Forze armate di Canberra. “È molto simbolico. C’è stata una violazione della fiducia”, ha detto Le Drian parlando del richiamo degli ambasciatori francesi di stanza nei due Paesi. “In una vera alleanza, ci parliamo, ci rispettiamo. Non è stato così”, ha detto il ministro francese, secondo cui “ci sono state delle bugie, della doppiezza e una grave violazione della fiducia”.



L’approccio del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, assomiglia a quello del suo predecessore, Donald Trump, ma “senza i tweet” ha detto ancora. Biden fa “dichiarazioni solenni piuttosto insopportabili” e “gli Stati Uniti stanno rifocalizzando i loro interessi fondamentali”, ha poi aggiunto Le Drian. “Stanno tornando su una serie di impegni che avevano a livello globale e c’è un vero legame tra l’Afghanistan e ciò che sta accadendo in merito all’accordo con l’Australia”, ha affermato il ministro, in riferimento alla partenza precipitosa delle truppe statunitense che ha favorito il ritorno al potere dei talebani nel Paese.

“Richiamiamo i nostri ambasciatori per cercare di capire (…) ed è quindi un mezzo per rivalutare la nostra posizione e difendere i nostri interessi in Australia e negli Stati Uniti”, ha aggiunto Le Drian. Il richiamo dell’ambasciatore francese a Londra è stato, però, ritenuto inutile: “Siamo a conoscenza del loro opportunismo permanente”, ha scherzato il titolare del Quai D’Orsay, facendo riferimento alla Brexit. “Ora c’è da interrogarsi sulla forza dell’alleanza con gli Stati Uniti. In una vera alleanza, ci parliamo, ci rispettiamo. Non è stato così”, ha affermato il ministro degli Esteri francese. Le Drian ha concluso affermando che “quanto appena accaduto” potrebbe pesare sulla definizione del nuovo concetto strategico della Nato, anche se il ministro non ha fatto intendere una potenziale uscita dall’Alleanza atlantica.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS