Letta: “Avanti con il governo Draghi”

Le parole del segretario intervenendo alla direzione nazionale del Partito democratico

Avanti con il governo Draghi, lo sosteniamo convintamente. Queste le parole del segretario del Pd, Enrico Letta, intervenendo alla direzione nazionale del partito. “Noi non saremo la politica che parla di Quirinale e legge elettorale. Se ne parlerà dopo l’approvazione della legge di Bilancio”. Lo ha detto il segretario, Enrico Letta, nella sua relazione di apertura alla direzione del Partito democratico. Questi temi non devono “asciugare le energie e l’impegno di tutto il sistema politico che deve concentrarsi su altre priorità” a partire dal mettere a terra in fondi del Pnrr, ha aggiunto.



“Abbiamo vinto le elezioni amministrative ovunque. Il voto degli ultimi ballottaggi nelle Regioni a Statuto speciale conferma che non è stata una vittoria episodica” ed è andata “anche al di là delle nostre più rosee aspettative” ha aggiunto. “Abbiamo vinto anche nei collegi uninominali aggiudicandoci così una più forte presenza in Parlamento dove avevamo solo uno dei due collegi”, ha evidenziato per poi ribadire: “Noi vinciamo se ci occupiamo della vita degli italiani poi anche di noi stessi. Abbiamo vinto perché siamo tornati in sintonia con il Paese più profondo”. Ora occorre “fare del nostro partito il partito della prossimità” per “battere la solitudine” che altrimenti può andare verso “la deriva dell’incontro con i pifferai magici che sappiamo dove finiscono”, ha osservato Letta. Il Pd deve tornare ad essere “un partito di popolo con i piedi ben piantati in tutte le frazioni e Comuni del nostro Paese”, ha precisato.

Sul lavoro occorre “spingere sui contratti a tempo indeterminato e aiutare le persone ad avere più soldi in busta paga”. Sul tema della mancanza di manodopera Letta ha rimarcato che “in Italia gli stipendi sono più bassi rispetto agli altri Paesi d’Europa: i primi stipendi sono assolutamente incomparabili. Il primo stipendio per un giovane deve essere dignitoso e occorre ridurre le tasse sul lavoro per far sì che i lavoratori abbiamo più soldi in busta paga”, ha concluso.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS