Libia: Dabaiba si candida alle presidenziali, festa in strada a Tripoli

Tra gli altri candidati di spicco figurano il generale Haftar, il presidente Saleh e Saif al Islam Gheddafi

Il primo ministro del governo di unità nazionale libico (Gun), Abdelhamid Dabaiba, ha presentato oggi i documenti per candidarsi alle elezioni presidenziali, previste il 24 dicembre, all’Alta commissione elettorale.



Lo scorso 18 novembre Dabaiba ha presentato la dichiarazione dei redditi per i componenti della sua famiglia. Infatti, tra i requisiti per candidarsi alle elezioni presidenziali è necessario dimostrare di non aver evaso il fisco. Inoltre, la legge elettorale vieta di candidarsi se si ricoprono incarichi istituzionali, quindi Dabaiba non avrebbe potuto candidarsi.

Secondo il dibattuto articolo 12 della legge elettorale libica, infatti, chiunque voglia candidarsi alle elezioni deve lasciare ogni incarico tre mesi prima della data delle elezioni del 24 dicembre. Tra gli altri candidati di spicco alle presidenziali figurano il generale Khalifa Haftar, il presidente del parlamento, Aguila Saleh, Saif al Islam Gheddafi e l’ex ministro dell’Interno Fathi Bashaga.



In occasione della presentazione della candidatura alle presidenziali, Dabaiba ha invitato i libici “a non perdere la speranza”. “Abbiamo iniziato il viaggio insieme e lo concluderemo insieme”, ha proseguito. Dabaiba ha sottolineato che oggi “non c’è più la guerra e la Libia sarà una sola unità, sicura e sovrana”. Infine, per il primo ministro ad interim “oggi è una giornata storica in questa fase difficile”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS