Libia: lunedì seduta ufficiale del parlamento a Tobruk presieduta da Saleh

Saleh è tornato domenica scorsa 9 dicembre alla guida del parlamento

aguila saleh libia

Il presidente della Camera dei rappresentanti della Libia, Aguila Saleh, ha convocato i deputati a tenere una sessione ufficiale lunedì prossimo, 17 gennaio, a Tobruk. Lo ha affermato il portavoce della Camera dei rappresentanti libica, Abdullah Bilhaq, senza specificare l’ordine del giorno della prossima riunione. Saleh è tornato domenica scorsa, 9 gennaio, alla guida del parlamento dopo le “dimissioni”, non ufficialmente annunciate, tre mesi prima del voto presidenziale previsto il 24 dicembre 2021, per candidarsi al voto. Dopo il rinvio delle elezioni presidenziali, negli ultimi giorni è emersa la possibilità, poco realistica, di andare a votare il 24 gennaio.



Il portavoce della presidenza della Camera dei rappresentanti, Fathi al Marimi, ha dichiarato che non c’è nessuna possibilità che le elezioni presidenziali libiche si tengano il 24 gennaio, dal momento che i problemi tecnici e di sicurezza che ne hanno causato il rinvio a dicembre sono ancora presenti. “La prossima sessione parlamentare – attesa il 17 gennaio – sarà decisiva per proporre una soluzione per il futuro delle elezioni, che sia raggiunta tramite una modifica alle leggi attuali o una riforma delle istituzioni”, ha aggiunto. In seguito, Al Marimi ha anche dichiarato che, nel caso ci sia un ennesimo rinvio della tornata elettorale, “un nuovo governo potrebbe essere formato, così come una nuova Commissione elettorale. In ogni caso sarà il parlamento a decidere, dal momento che è in contatto con i vari attori e personalità partecipanti al processo democratico”. Infine, il portavoce della Camera dei rappresentanti ha dichiarato che “una proposta finale per la data delle elezioni potrebbe essere raggiunta prima della prossima sessione, che si terrà lunedì”, 17 gennaio.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS