Libia: secondo fonti stampa il piano di ritiro dei mercenari è composto da quattro fasi

Sulla base di quanto concordato a Ginevra, il primo stadio prevede di partire dalle linee di contatto

mercenari - libia

Il piano di ritiro di combattenti, mercenari e forze straniere dalla Libia prevede quattro fasi. Secondo il sito libanese “Sawt Beirut International”, la prima fase del piano concordato a Ginevra dai membri del Comitato militare congiunto 5+5 prevede di partire dalle linee di contatto: ciascuna parte ritirerà le sue forze da punti concordati in due città specifiche.



La seconda fase prevede la convocazione di osservatori internazionali che entreranno in Libia e lavoreranno con le parti locali per attuare le operazioni di uscita graduale, equilibrata e simultanea. La terza fase include l’avvio, da parte degli osservatori, del processo di monitoraggio del numero reale di forze straniere e mercenari presenti in Libia.

Secondo il rapporto, la quarta e ultima fase prevede la deportazione di mercenari dalla Libia sotto forma di “lotti” secondo una specifica mappa temporale, i cui dettagli non sono però ancora stati rivelati.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram