Libia: ufficiali di Haftar tra i preferiti nelle nomine per posizioni nel settore della sicurezza

Attesa per le nomine del ministro dell'Interno del governo di unità nazionale della Libia

Haftar

Il ministro dell’Intero del governo di unità nazionale della Libia, Khaled Mazen, nominerà persone fedeli al generale Khalifa Haftar, comandante dell’autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna), in posizioni chiave nel settore della sicurezza. Lo hanno rivelato fonti governative di alto livello al sito web d’informazione “Ean Libya”, spiegando che il ministro di Tripoli si sta apprestando nei prossimi giorni a licenziare l’attuale capo dell’Autorità di stato civile, Muhammad Baltamr, e a nominare al suo posto il generale a Adel Abdel Aziz al Urfi, vicino al “feldmaresciallo” Haftar. Le fonti hanno anche rivelato che il ministro Mazen ha confermato ai comandanti della sicurezza nel suo dicastero che intende nominare alcuni ufficiali della Cirenaica, incontrati nei giorni scorsi, in posizioni che le fonti di “Ean Libya” definiscono “di rilievo”.

In particolare, il generale Salah al Khafifi dovrebbe essere nominato comandante del Servizio centrale di supporto. Queste decisioni includeranno, secondo le fonti, anche la nomina dell’attuale direttore della sicurezza per la città di Tobruk, il generale Khaled al Basta, come comandante del Servizio centrale di supporto nella regione orientale. Vale la pena ricordare che il dossier dell’unificazione delle forze militari e di sicurezza è uno dei principali nodi da sciogliere nel percorso verso la riconciliazione tra est e ovest. L’ultimo conflitto del 2019-2020 ha visto impegnate da una parte le forze di Haftar, che hanno tentato senza successo di conquistare la capitale Tripoli, e dall’altra le milizie alleate del Governo di accordo nazionale, tra cui i gruppi amati di Misurata. Il cessate il fuoco del 23 ottobre 2020, raggiunto a Ginevra sotto mediazione Onu, ha posto fine alle ostilità, ma permangono sul suolo libico forze straniere e mercenari in particolare a ridosso dell’asse Sirte-Jufra, a ridosso della demarcazione fra Tripolitania e Cirenaica.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram