L’oppositore russo Navalnyj trasferito in una colonia penale non specificata

Il tribunale il 2 febbraio ha commutato la sospensione della pena di tre anni e mezzo in un periodo di detenzione effettivo

Navalnyj

L’oppositore russo, Aleksej Navalnyj, è stato trasferito dal centro di detenzione temporanea n.1 della capitale a una colonia penale a regime generale per scontare la sua pena. Lo ha riferito all’agenzia di stampa “Tass” un membro della Commissione di monitoraggio pubblico di Mosca, Eva Merkacheva. “È stato trasferito dal centro di detenzione preventiva a una colonia penale”, ha dichiarato Merkacheva, affermando tuttavia di non sapere in quale.



Navalnyj trasportato ieri in un luogo non specificato

Ieri i legali di Navalnyj hanno riferito che era stato trasportato dal centro di detenzione preventiva Matrosskaja Tishina di Mosca in un luogo non specificato. In precedenza la Commissione di monitoraggio pubblico ha riferito che Navalnyj sarebbe stato trasferito in una colonia penale situata nel Distretto federale centrale. Il tribunale Simonovskij di Mosca il 2 febbraio, su richiesta del Servizio penitenziario federale, ha commutato la sospensione della pena di tre anni e mezzo comminata all’oppositore russo per il caso Yves Rocher in un periodo di detenzione effettivo: a causare tale decisione le numerose violazioni dei parametri della libertà vigilata. Il 20 febbraio il tribunale della città di Mosca ha confermato in appello la sentenza.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram