Lunedì riapre la discarica di Albano Laziale, può accogliere fino a 200 mila tonnellate

La società Ecoambiente ha prodotto la polizza fideiussoria assicurativa

rifiuti discarica

Lunedì riaprirà la discarica di Albano Laziale per far fronte all’emergenza rifiuti della Capitale. La società Ecoambiente ha prodotto la polizza fideiussoria assicurativa che consente di aprire i cancelli dell’impianto in provincia di Roma, come stabilito da un’ordinanza urgente della sindaca della Città Metropolitana, Virginia Raggi. I primi camion potrebbero quindi scaricare i rifiuti, provenienti dagli impianti di trattamento, già dall’inizio della prossima settimana. La discarica chiusa dal 2016 può accogliere ancora 200 mila tonnellate di rifiuti trattati nel settimo invaso.



“La discarica di Albano l’ho fatta riaprire, il gestore della discarica ha prestato la fideiussione come era stato richiesto. Da lunedì riaprirà la discarica e questo significa piano piano ricominciare a garantire un flusso in uscita dei rifiuti che dovrebbe aiutare a pulire la città, ha spiegato Raggi. “Amarezza e delusione”, invece, è lo stato d’animo del sindaco di Albano Laziale, Massimiliano Borelli, interpellato da “Agenzia Nova” sull’imminente riapertura della discarica.

“C’è stata una mancanza totale di rispetto nei confronti delle nostre comunità. In questo caso si è fatto prevalere il grande sul piccolo – ha detto -, pensando che solo per la propria forza si può fare quello che si vuole, chiaramente con l’appoggio di altri”. Sull’eventualità di possibili barricate e proteste nel caso dell’arrivo dei primi camion lunedì, Borelli ha concluso: “Qualsiasi protesta sarà sempre nel rispetto della legge e della legalità”.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram