Macron chiude tutto per tre settimane: nuova quarantena in Francia

Scuola chiuse, telelavoro stigmatizzato: parziali riaperture a partire da maggio

macron

Le restrizioni contro il Covid-19 attualmente in vigore in 19 dipartimenti della Francia, tra cui Parigi, verranno estese a tutto il territorio per quattro settimane a partire dalla sera di sabato prossimo. Lo ha annunciato il presidente francese, Emmanuel Macron, durante un discorso alla nazione. Il coprifuoco resterà in vigore dalle 19 alle 6 del mattino in tutta la Francia, mentre il telelavoro sarà “sistematizzato” e gli esercizi commerciali saranno chiusi, ha detto Macron. “I cittadini che vogliono cambiare regione per isolarsi potranno farlo per questo fine settimana di Pasqua“, ha aggiunto.

Le scuole rimarranno chiuse per una settimana, al termine della quale cominceranno 15 giorni di vacanze. “Chiuderemo per tre settimane asili, scuole e licei”, ha detto il capo dello Stato. “Trattandosi delle scuole dobbiamo essere coscienti dei nostri doveri nei confronti della nostra gioventù, possiamo essere contenti di aver mantenuto aperte le nostre scuole da settembre 2020”, ha continuato Macron. “Facciamo parte dei pochi Paesi ad aver fatto questa scelta”, ha ricordato il presidente, sottolineando che “la scuola non è negoziabile”. “Il calendario scolastico sarà adattato per non lasciare i nostri figli soli e senza apprendere”, ha aggiunto il capo dello Stato.

La Francia comincerà a riaprire da metà maggio con “regole rigide” decise nell’ambito della crisi del coronavirus. Autorizzeremo, ha spiegato Macron, con alcune condizioni, l’apertura dei tavolini fuori dai bar e “costruiremo tra metà maggio e l’inizio dell’estate un calendario di riapertura progressiva per la cultura, lo sport, gli eventi, i nostri cafè e i ristoranti”, ha annunciato. Il capo dello Stato ha poi evocato l’importanza della campagna di vaccinazione, spiegando che la “sfida principale consiste nell’accelerare ancora e ancora”. “Mettiamo tutti i mezzi per vaccinare, senza sosta, senza giorni festivi. Il sabato e la domenica, così come durante la settimana”, ha dichiarato il presidente, spiegando che “l’uscita dalla pandemia è ormai visibile”. Infine, a partire dal 16 aprile la vaccinazione contro il coronavirus sarà estesa a chi ha più di 60 anni, mentre da metà giugno maggio si allargherà a chi ha meno di 50 anni. “Entro la fine dell’estate tutti i francesi con più di 18 anni che lo vorranno potranno essere vaccinati”, ha dichiarato il capo dello Stato. Macron ha poi spiegato che ad oggi 8,5 milioni di persone hanno ricevuto un’iniezione di vaccino, mentre 3 milioni ne hanno ricevute due.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram