Manzullo (Cisl Bergamo): “No allo sciopero scuola, per noi possibile trattativa con governo”

Cisl Scuola di Bergamo ribadisce che questa scelta “non dovrà in alcun modo essere letta come una resa all’esistente"

scuole gite scolastiche

“Oggi, finalmente, si è aperto un varco per l’avvio della trattativa ma, a quanto pare, i margini per una degna risposta alle sacrosante attese della nostra categoria sono molto stretti”. Commenta così la segretaria generale di Cisl Scuola Bergamo, Paola Manzullo, la mobilitazione programmata per domani dagli altri sindacati della scuola. “Abbandonarci però, alle proteste di piazza, – prosegue Manzullo – nella immaginazione di poter conquistare stadi più avanzati, per Cisl Scuola Bergamo sarebbe puro gioco demagogico dal momento in cui sappiamo bene che le reiterate richieste, da sempre avanzate da tutti i sindacati confederali, tese a reperire le necessarie risorse effettuando interventi mirati sui costi della politica, sull’evasione e l’elusione fiscale, oltre che sulla corruzione, non hanno mai trovato terreno fertile nei vari governi che si sono succeduti fino ad oggi”. Cisl Scuola di Bergamo ribadisce che questa scelta “non dovrà in alcun modo essere letta come una resa all’esistente: noi continueremo a dialogare con tutte le nostre potenzialità perché si condivida da subito un nuovo percorso concertativo che, unico, potrà dare i suoi frutti. Siamo certi che, se sapremo leggere la realtà e tener conto della molteplicità dei problemi legati anche all’assenza di un governo coeso, sapremo anche dare più solide radici alla speranza di modificare la nostra condizione”.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS