Marocco, il deputato Ribolla a Nova: “E’ interesse dell’Italia creare posti di lavoro”

L'esponente della Lega guiderà una delegazione dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa

L’Italia è uno dei primi partner commerciali del Marocco e il fatto che vi siano molte imprese italiane nel Regno è sintomo del forte interesse italiano nel creare sviluppo e posti di occupazione nei Paesi nordafricani. È quanto dichiara il deputato della Lega, Alberto Ribolla, in un’intervista ad “Agenzia Nova” prima della sua partenza a capo di una delegazione dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (Apce), che si recherà in Marocco tra il 6 e il 9 settembre per seguire l’andamento delle elezioni legislative che si terranno il prossimo mercoledì 8 settembre nel Regno nordafricano. “La Lega continua ad avere rapporti con i Paesi di provenienza delle migrazioni per cecare di favorire progetti, sviluppo tecnologico e creare opportunità lavorative e sociali”, ha affermato il deputato, sottolineando la linea portata avanti dal partito per contrastare partenze e spopolamento dei Paesi nordafricani. “La nostra linea politica è da sempre quella di ‘aiutarli a casa loro’ e questo può essere fatto anche favorendo gli investimenti e la crescita tecnologica dei Paesi nordafricani”, ha proseguito Ribolla. In base agli ultimi dati resi disponibili dall’Agenzia Ice di Casablanca, l’Italia si conferma partner strategico e trasversale per il Regno del Marocco in ambito commerciale, industriale e tecnologico con un totale di 541 milioni di esportazioni nel primo trimestre del 2021.



Delegazione dell’Apce in Marocco

La delegazione dell’Apce si recherà nel Regno a partire da lunedì 6 settembre, quando si terranno incontri con i principali ambasciatori dei Paesi dell’Unione Europea in Marocco con i corrispettivi gruppi parlamentari. Tra le giornate del 6 e del 7 settembre sono previsti incontri della delegazione dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa guidata dal deputato Ribolla anche con le Organizzazioni non governative i rappresentanti della società civile, i presidenti dei gruppi politici uscenti, il direttore del dipartimento delle elezioni del ministero dell’Interno, i rappresentanti dei membri della comunità internazionale e della missione di valutazione delle elezioni dell’Unione europea. La delegazione incontrerà inoltre il comitato che si occupa delle modalità di attuazione delle elezioni per poi osservarne lo svolgimento nella giornata di mercoledì 8 settembre con la presenza sul campo di sette squadre, di cui quattro saranno nella capitale Rabat, una a Fez, una a Marrakech e l’ultima nella città di Casablanca. Infine, la visita della delegazione guidata da Ribolla terminerà nella giornata di giovedì 9 settembre con una conferenza stampa.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram