Mattarella a Torino il 12 e 13 novembre per il 50enario del Tar e i 190 anni del Consiglio di stato

Ad annunciarlo una nota stampa diffusa dalla Giunta regionale del Piemonte

Il Presidente della repubblica Sergio Mattarella sarà a Torino il 12 e il 13 novembre per i festeggiamenti del 50enario del Tar e i 190 anni del Consiglio di stato. Ad annunciarlo una nota stampa diffusa dalla Giunta regionale del Piemonte. L’evento si terrà al Teatro carignano di Torino, che si trova di fronte al Palazzo omonimo, che è stato la prima sede del Consiglio di stato istituito il 18 agosto del 1831 con l’editto di Racconigi a firma del sovrano Carlo Alberto. Alle celebrazioni del 12 novembre, con il Presidente della Repubblica saranno presenti diverse alte cariche dello Stato tra cui: la Vicepresidente del senato Anna Rossomando (in rappresentanza della Presidente del senato), il Presidente della Corte costituzionale, della Cassazione e della Corte dei conti, oltre ai rappresentanti del Governo e delle Istituzioni locali, civili, militari e religiose. La prima giornata si aprirà con i saluti del presidente della Regione Alberto Cirio e del sindaco di Torino Stefano Lo Russo. Successivamente ci sarà la relazione del Presidente del Consiglio di stato Filippo Patroni Griffi. Mentre dalle 11 si alterneranno le relazioni sulla storia del Consiglio di stato dalle origini ad oggi a cura dei professori Guido Melis, Paola Vittoria Casana, Francesco Aimerito e del Presidente di sezione emerito del Consiglio di Stato Giuseppe Severini. La seconda giornata, sabato 13 novembre sarà coordinata dal Presidente aggiunto del Consiglio di stato Franco Frattini. La relazione introduttiva sarà a cura del Presidente del Tar Piemonte Vincenzo Salamone a cui seguirà una discussione sulla funzione consultiva del Consiglio di stato e sull’assetto della giurisdizione amministrativa. Concluderà i lavori il Presidente della Corte costituzionale Giancarlo Coraggio. Le due giornate si potranno seguire in diretta streaming sulle pagine istituzionali della Regione e della Giustizia amministrativa.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram