Migranti, fonti bielorusse: nuova conversazione telefonica tra Putin e Lukashenko

Da diversi giorni oltre 2.000 migranti si trovano ammassati al confine tra Bielorussia e Paesi dell'Unione europea

bielorussia - russia

Il leader bielorusso, Aleksandr Lukashenko, ed il presidente russo, Vladimir Putin, hanno tenuto oggi una nuova conversazione telefonica, come riferito dal canale Telegram “Pool Pervij”, vicino al servizio stampa del leader di Minsk, anche se non sono stati forniti ulteriori dettagli sul contenuto della telefonata. L’ultima volta che Putin e Lukashenko hanno parlato al telefono è stato martedì 16 novembre, quando hanno discusso della crisi dei migranti al confine bielorusso-polacco e di azioni congiunte per difendere i confini dell’Unione statale Russia-Bielorussia. Da diversi giorni oltre 2.000 migranti provenienti da Paesi del Medio Oriente si trovano ammassati al confine tra Bielorussia e Paesi dell’Unione europea, nel tentativo di ottenere asilo politico dall’Ue, la quale ha accusato le autorità bielorusse di aver creato la crisi migratoria allo scopo di destabilizzare il confine orientale dell’Unione europea.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS