Milano: truffava vittime con false offerte di lavoro e corsi online, in carcere 35enne

La Polizia di Stato ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di un 35enne ritenuto responsabile di truffe

polizia milano

La Polizia di Stato ha eseguito a Milano un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di un 35enne ritenuto responsabile di truffe. Le indagini del Commissariato Greco Turro si sono concentrate da mesi sull’uomo che, accreditato presso la piattaforma online “Give me a chance” che fornisce prodotti e servizi incrociando offerte e domande di lavoro, approfittando dello stato di bisogno di chi cercava lavoro, ha truffato decine di persone. Nello specifico, dietro il pagamento di una somma di denaro (dai 90 ai 300 euro) che variava a seconda delle possibilità economiche del truffato di turno, l’uomo prometteva corsi di formazione sulla prevenzione Covid-19 e sulla sicurezza sul lavoro. Proponeva offerte di lavoro come fosse un intermediario di importanti aziende e, una volta raggirata la vittima, chiedeva dei soldi per i corsi di formazione. Le ignare vittime, quando si presentavano nelle sedi indicate dal truffatore, si rendevano conto di essere state ingannate. I gestori della piattaforma hanno accettato in buona fede la sua iscrizione al sito poiché la sua richiesta era stata inoltrata da una parrocchia. Tutti i cittadini truffati sono stati interamente risarciti dalla onlus. Dal 2018 ad oggi il 35enne, già indagato per sostituzione di persona, appropriazione indebita e frode informatica, è stato ritenuto responsabile di 33 truffe.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS