Mosca non esclude l’ipotesi di schierare infrastrutture militari in Venezuela e a Cuba

Lo ha affermato il viceministro degli Esteri russo, Sergej Rjabkov

infrastrutture russia

Mosca non conferma né esclude nulla per quanto riguarda l’ipotesi di schierare infrastrutture militari russe in Venezuela e a Cuba. Lo ha affermato il viceministro degli Esteri russo, Sergej Rjabkov, in un’intervista al canale televisivo “Rtvi”. Poco prima il diplomatico aveva dichiarato che Mosca e Washington hanno molti problemi nelle relazioni bilaterali, i quali devono essere affrontati, osservando che il dialogo tra Russia e Stati Uniti non si ferma, ma prosegue secondo linee diverse.



La Nato considera “preoccupante” la possibilità che la Russia trasferisca i suoi missili a Paesi come Cuba e Venezuela. Lo ha detto il presidente del Comitato militare dell’Alleanza, l’ammiraglio Rob Bauer. “Non è territorio della Nato, ma posso immaginare che ci siano Paesi, alleati, preoccupati per tale possibilità”, ha detto Bauer in una conferenza stampa al termine di una riunione dei capi della Difesa dell’Alleanza. Bauer ha quindi definito “preoccupante” la possibilità che la Russia porti missili in altri Paesi in quanto ciò “potrebbe avere un impatto sulla sicurezza”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram