Napoli: aggredito dj per imporsi in eventi movida, arrestato 22enne

Il giovane è ritenuto responsabile di tentata estorsione aggravata e lesioni personali aggravate dal metodo mafioso

milano

I carabinieri della compagnia di Sorrento (Napoli) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 22enne ritenuto responsabile di tentata estorsione aggravata e lesioni personali aggravate dal metodo mafioso. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, il giovane, la scorsa estate, avrebbe minacciato e procurato lesioni nei confronti di un dj del territorio per imporsi come punto di riferimento nell’organizzazione di eventi nei locali della movida. L’indagato, riconducibile al clan camorristico D’Alessandro, avrebbe minacciato più volte la vittima, culminato in un caso, con il pestaggio “dimostrativo” che il dj avrebbe subito nei pressi della sua abitazione. Il 22enne, arrestato, è stato posto nel carcere di Secondigliano a Napoli. Sono state inoltre effettuate perquisizioni nei confronti di altri 3 indagati. Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Dda locale.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS