Nasce la Superlega, il premier Draghi: “Preservare le gare nazionali”

I club fondatori intendono confrontarsi con la Uefa e la Fifa per lavorare insieme

superlega

Dodici tra le principali squadre di calcio europee hanno annunciato a mezzanotte la nascita di una nuova competizione infrasettimanale, la Super League, governata dai suoi club fondatori, ovvero AC Milan, Arsenal FC, Atletico Madrid, Chelsea FC, FC Barcelona, ​​FC Internazionale Milano, Juventus FC, Liverpool FC, Manchester City, Manchester United, Real Madrid CF e Tottenham Hotspur. Il Governo segue con attenzione il dibattito intorno progetto della Superlega calcio e sostiene con determinazione le posizioni delle autorità calcistiche italiane ed europee per preservare le competizioni nazionali, i valori meritocratici e la funzione sociale dello sport. Lo afferma il presidente del Consiglio, Mario Draghi, con riferimento al progetto della Superlega calcio.



I club fondatori intendono confrontarsi con la Uefa e la Fifa per lavorare insieme e “fornire i migliori risultati per la nuova Lega e per il calcio in generale”. “La formazione della ‘Super League’ arriva in un momento in cui la pandemia globale ha accelerato l’instabilità del modello economico del calcio europeo esistente. Inoltre i club fondatori “hanno l’obiettivo di migliorare la qualità e l’intensità delle competizioni europee esistenti” e di “creare un campionato per i migliori club e giocatori per competere regolarmente”.

La pandemia ha dimostrato che “una visione strategica e un approccio commerciale sostenibile sono necessari per aumentare il valore e il supporto a beneficio dell’intera piramide del calcio europeo. Negli ultimi mesi si è svolto un ampio dialogo con le parti interessate del calcio riguardo al futuro format delle competizioni europee. I club fondatori ritengono che le soluzioni proposte a seguito di questi colloqui non risolvano problemi fondamentali, inclusa la necessità di fornire partite di qualità superiore e risorse finanziarie aggiuntive per la piramide calcistica complessiva”, continua la nota.



Florentino Pérez, presidente del Real Madrid CF e primo presidente della Super League ha dichiarato: “Aiuteremo il calcio a tutti i livelli e lo porteremo al suo giusto posto nel mondo. Il calcio è l’unico sport globale al mondo con più di quattro miliardi di tifosi e la nostra responsabilità come grandi club è rispondere ai loro desideri”. Andrea Agnelli, presidente della Juventus e vicepresidente della Super League ha aggiunto: “I nostri 12 club fondatori rappresentano miliardi di fan in tutto il mondo e 99 trofei europei. Ci siamo riuniti in questo momento critico, consentendo di trasformare la competizione europea, mettendo il gioco che amiamo su una base sostenibile per il futuro a lungo termine, aumentando sostanzialmente la solidarietà e offrendo ai fan e ai giocatori dilettanti un flusso regolare di partite importanti che sapranno nutrire la loro passione per il gioco fornendo loro modelli di ruolo coinvolgenti”.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram