Nassirya, Mattarella: “L’Italia esempio nelle operazioni di pace e tutela dei diritti”

Queste le parole del presidente della Repubblica nel messaggio inviato al ministro della Difesa, Lorenzo Guerini nella 'Giornata del ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace'

Si celebra oggi la “Giornata del ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace”, istituita dal Parlamento italiano nell’anniversario dell’attentato terroristico alla base militare italiana di Nassiriya, in Iraq, dove nel 2003 persero la vita 19 italiani, di cui 17 militari e due civili, e nova cittadini iracheni. Fu il più grave attacco subito dall’esercito italiano dalla fine della Seconda guerra mondiale. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, ha scritto: “Nelle operazioni di ristabilimento della pace e per la tutela dei diritti fondamentali dell’uomo, la Repubblica Italiana continua a rappresentare un esempio, grazie alla vicinanza e alla capacità di dialogo con le popolazioni locali. A quanti vi sono impegnati – ha sottolineato il Capo dello Stato – vanno l’apprezzamento e la gratitudine del Paese. Una nuova pagina è stata scritta in questo periodo di emergenza sanitaria che si è aggiunta alle altre dure prove alle quali sono sottoposte le popolazioni di tante aree del Pianeta”. In ricordo dei caduti il ministro della Difesa ha deposto una corona di alloro al Sacello del Milite Ignoto, all’Altare della Patria, accompagnato dal capo di Stato Maggiore della Difesa, Giuseppe Cavo Dragone.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS