Nel Lazio sospese le giornate vaccinali AstraZeneca

Lo ha detto l'assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato

astraZeneca

Nel Lazio sono state sospese le giornate vaccinali Astrazeneca. “Ieri sera abbiamo sospeso l’open week Astrazeneca e sono in corso i richiami”. Lo ha detto l’assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato nel corso di una conferenza stampa. “Le prenotazioni sono sospese e gli appuntamenti dei cittadini della fascia 18-30 anni che hanno prenotato la somministrazione della prima dose con AstraZeneca durante l’open week saranno riprogrammati con altri vaccini”, ha precisato l’assessore.

Sul vaccino Astrazeneca “speriamo che le prossime decisioni da parte del Comitato tecnico scientifico e del Ministero circa le modalità di utilizzo e somministrazione per le rispettive fasce di età siano rapide, chiare ed inequivocabili”. Lo ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio alla Sanità, Alessio D’Amato, nel corso di una conferenza stampa, dopo aver annunciato la sospensione dell’open week vaccinale AstraZeneca. D’Amato ha ricordato che è importante avere notizie certe su AstraZeneca soprattutto “per quanto riguarda il richiamo dello stesso perché ovviamente avrà una influenza sulla numerosità dei richiami che devono esser fatti – ha aggiunto l’assessore -. Speriamo che questa questione venga risolta nelle prossime ore in modo chiaro e inequivocabile”.

“Nella giornata odierna abbiamo 9 mila seconde dosi e questo è il tema vero – ha sottolineato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato -. Il Cts dovrà decidere in modo chiaro cosa fare sulle seconda dosi perché comporta un elemento organizzativo, di approvvigionamento e trasparenza nei confronti dei cittadini che hanno avuto la prima dose con Astrazeneca”, ha concluso l’assessore.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram