Nuovi tentativi di violazione del confine tra Polonia e Bielorussia

Per il ministro della Difesa, Mariusz Blaszczak “non è stata una notte tranquilla"

polonia bielorussia

Ci sono stati nuovi tentativi di violazione del confine tra Polonia e Bielorussia nella notte. Lo ha detto il ministro della Difesa, Mariusz Blaszczak, intervistato dall’emittente “Polskie Radio”. “Non è stata una notte tranquilla e ci sono stati numerosi tentativi di violare la frontiera polacca. Da quello che ho sentito, dai dispacci dell’Esercito polacco e da quello che si può apprendere dai comunicati della Guardia frontaliera, tutti coloro che ci hanno provato sono stati fermati”, ha dichiarato il ministro.



Secondo Blaszczak sta cambiando il modo in cui si comportano coloro che attaccano il confine. “Due giorni fa avevamo un unico grande gruppo (di migranti) concentrato non lontano da Kuznica”, mentre ora “abbiamo a che fare con gruppi minori, benché numerosi, che attaccano la frontiera in diversi punti”, ha continuato. Blaszczak ha riferito che lungo il confine si trovano al momento 15 mila soldati dell’Esercito.

Ieri ci sono stati 599 tentativi di attraversamento del confine. Lo ha reso noto la Guardia transfrontaliera polacca con un messaggio su Twitter. Secondo quanto riferito dalle autorità, sono state arrestate nove persone, di cui cinque provenienti dal Libano, tre dall’Iraq e una dalla Siria. A 48 persone è stato ordinato di abbandonare il territorio polacco. Tre persone, rispettivamente originarie di Russia, Svezia e Lituania, sono invece state arrestate per favoreggiamento.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram