Oggi il summit di Oporto: focus su temi sociali, Covid e cooperazione con l’India

Il piano d'azione fissa inoltre tre obiettivi principali da raggiungere in tutta l'Unione

Oporto

I capi di Stato e di governo dell’Unione europea si incontreranno a Oporto, in Portogallo, oggi  7 maggio e domani per discutere di temi sociali, pandemia di Covid-19 e relazioni internazionali. Dopo la conferenza di alto livello organizzata dalla presidenza di turno del Consiglio Ue portoghese, i capi di Stato e di governo si incontreranno per una cena di lavoro. In quest’occasione, i leader europei affronteranno la situazione legata al Covid-19 e prepareranno la riunione dei leader Ue-India dell’8 maggio, oltre a discutere anche di altre questioni di interesse internazionale.



I colloqui fra capi di Stato e di governo dell’Ue di sabato, invece, si concentreranno su come garantire una ripresa inclusiva, ponendo l’istruzione e le competenze al centro dell’azione politica dell’Ue. I leader discuteranno dell’attuazione del pilastro europeo dei diritti sociali a livello comunitario e nazionale, come stabilito dall’agenda strategica dell’Ue 2019-24. Il piano d’azione presentato dalla Commissione nel marzo del 2021 fornisce orientamenti sull’attuazione del pilastro europeo dei diritti sociali, anche nei settori dell’occupazione, delle competenze e della protezione sociale.

Il piano d’azione fissa inoltre tre obiettivi principali da raggiungere in tutta l’Unione europea entro il 2030: un tasso di occupazione di almeno il 78 per cento nell’Ue; almeno il 60 per cento degli adulti in grado ogni anno di frequentare corsi di formazione; e una riduzione del numero di persone a rischio di esclusione sociale o povertà di almeno 15 milioni di persone, di cui 5 milioni dovranno essere bambini.



Presentando il vertice di Oporto, il presidente del Consiglio Ue Charles Michel, ha detto che i lavori si concentreranno “sui modi per creare dei posti di lavoro e migliorare la qualità del lavoro, combattere la povertà e l’esclusione sociale. Affronteremo anche come supportare tutte le persone colpite dalla crisi causata dal Covid-19 e che, per esempio, hanno visto la loro istruzione, formazione o partecipazione al mercato del lavoro interrotte”. Alla fine del vertice, i capi di Stato e di governo dell’Ue dovrebbero adottare la dichiarazione di Oporto, che definisce la loro visione per una transizione digitale, verde ed equa dell’Europa.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS