Paesi Bassi, fonti stampa: decine di migliaia di dosi AstraZeneca potrebbero andare sprecate

Le dosi in questione, come riferisce "Volksrant", sarebbero rimasti inutilizzate nei frigoriferi dei medici generici olandesi

AstraZeneca

Nei Paesi Bassi potrebbero andare sprecate decine di migliaia di dosi del vaccino anti Covid preparato da AstraZeneca. Le dosi in questione, come riferisce il quotidiano “Volksrant”, sarebbero rimasti inutilizzate nei frigoriferi dei medici generici olandesi. Le autorità sanitarie vorrebbero donare all’estero questi vaccini inutilizzati, ma la legge dei Paesi Bassi in materia di medicinali lo vieta. “La legge stabilisce che i medicinali che sono già stati consegnati ai medici per i loro pazienti non possono essere scambiati. Nemmeno quando tale gesto è gratuito e per una buona causa”, ha detto al giornale un portavoce dell’Ispettorato per la salute e l’assistenza ai giovani. I medici di base possono segnalare i loro restanti vaccini AstraZeneca all’istituto di sanità pubblica Rivm, che valuterà se possono essere utilizzati altrove nei Paesi Bassi, ma sembra difficile si possa riuscire a “salvare” tali dosi. La domanda di vaccini AstraZeneca è infatti scesa repentinamente, soprattutto perché ai cittadini è stata data la possibilità di scegliere Pfizer per la seconda dose. Finora sono stati segnalati al Rivm oltre 39mila vaccini avanzati, ha detto un portavoce dell’Istituto al quotidiano olandese. L’associazione dei medici di base dei Paesi Bassi, Nhg, stima che tra i 100 mila e i 200 mila vaccini AstraZeneca si trovino attualmente nei frigoriferi dei medici di base in tutta la nazione.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS