Platini risponde a Blatter sul voto a Qatar 2022: “Nessuna pressione da Sarkozy”

"Ho votato per il mondo arabo - ha detto l'ex campione - per privilegiare lo sviluppo del calcio"

michel platini

L’ex presidente dell’Uefa, Michel Platini, afferma di non aver ricevuto alcuna pressione sul voto dato nel 2010 al Qatar per l’attribuzione dei campionati mondiali di calcio del 2022. L’ex presidente francese, “Nicolas Sarkozy, non ha fatto pressioni sul mio voto”, ha detto Platini in un’intervista rilasciata al quotidiano “Le Monde”.



L’ex campione della Juventus risponde così all’ex presidente della Fifa, Josep Blatter, secondo il quale “senza l’intervento di Sarkozy all’ultimo momento il Qatar non avrebbe mai ottenuto il diritto di ospitare e organizzare la Coppa del Mondo”. “Basta con l’odio, il fango e l’infamia!”, afferma Platini. “Sono cinque anni che Blatter fa le stesse affermazioni menzognere e senza fondamento”, aggiunge l’ex presidente dell’Uefa.

“Ho votato per il mondo arabo per privilegiare lo sviluppo del calcio. I Paesi del mondo arabo si sono candidati sei volte senza successo”, ha affermato Platini.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram