Pnrr, Giovannini: “Concluso il trasferimento dei fondi, ora partono gli interventi”

Il ministro: “La fine dei lavori per la linea alta velocità fra Napoli e Bari è prevista per la fine del 2023"

giovannini

“Come Mit non gestiamo direttamente i fondi del Pnrr ma abbiamo trasferito gran parte dei 62 miliardi previsti agli enti attuatori, Comuni e Regioni, che devono realizzare i tanti interventi: in 3 mesi abbiamo concluso questa fase e dunque partono i progetti”. Lo ha affermato il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, Enrico Giovannini, intervenendo su Rai radio1 in riferimento ai fondi europei. “La fine dei lavori per la linea alta velocità fra Napoli e Bari è prevista per la fine del 2023. Poi ci saranno i test sulla linea”, ha poi annunciato il ministro. Parlando dell’imminente elezione del nuovo presidente della Repubblica, Giovannini ha sottolineato che “il presidente Draghi ha già risposto: è una decisione che devono assumere le forze politiche e dunque lascio svolgere il loro ruolo”. Il ministro delle Infrastrutture ha risposto così ad una domanda sulla possibilità che Mario Draghi possa essere indicato come prossimo capo dello Stato. “Ma attenzione – ha aggiunto il ministro – l’oggetto dell’accordo con l’Unione europea” sul Pnrr “non è il singolo ponte, la singola ferrovia, o la singola opera pubblica ma un impegno per cinque anni, costante e persistente di tutto il Paese e non di un presidente del consiglio o di un ministro. Questo abbiamo concordato con l’Ue”.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram