Premier cambogiano Hun Sen apre alla successione: “Pieno sostegno a mio figlio Manet”

69 anni, è al potere dal 1985 e da tempo si rincorrono indiscrezioni sul passaggio di poteri al figlio 44enne

Cambodia-Hun-Sen-Hun-Manet

Il primo ministro della Cambogia, Hun Sen, ha dichiarato oggi il proprio sostegno alla candidatura di suo figlio, il generale Hun Manet, per la guida del futuro governo. Lo ha fatto nel corso di una cerimonia pubblica a Sihanoukville, sulla costa, dove ha pronunciato parole che potrebbero anticipare un’importante svolta nella vita politica del Paese. Hun Sen, 69 anni, è infatti al potere dal 1985 e da lungo tempo si rincorrono indiscrezioni su un imminente trasferimento del potere al figlio, 44 anni, che è vice comandante in capo delle Forze armate reali cambogiane con alle spalle anni di studio nel Regno Unito e negli Stati Uniti.



“Hun Manet è uno dei candidati per il ruolo di primo ministro e ha tutto il sostegno di suo padre”, ha affermato l’attuale capo del governo, sottolineando tuttavia come l’ascesa al potere di suo figlio dovrà passare per il voto popolare. Le prossime elezioni in Cambogia dovrebbero tenersi nel 2023. In occasione delle ultime, celebrate nel 2018, il Partito del popolo cambogiano di Hun Sen ha conquistato tutti i seggi del parlamento grazie allo scioglimento della principale forza di opposizione, il Partito di salvezza nazionale della Cambogia, decretato l’anno prima dalla Corte suprema. Negli ultimi anni le autorità di Phnom Penh hanno arrestato decine di attivisti e di oppositori.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram