Premier Sturgeon: “L’indipendenza della Scozia deve essere un fatto normale”

Il capo del governo di Edimburgo: "Johnson sta attivamente erodendo il potere del nostro Parlamento"

Nicola Sturgeon - scozia

L’indipendenza è “un fatto normale” nella politica internazionale e lo deve essere anche per la Scozia. Lo ha affermato la leader del Partito nazionale scozzese e capo del governo di Edimburgo, Nicola Sturgeon, durante il proprio intervento al congresso dell’Snp. “Il fatto è che l’indipendenza è lo stato normale delle cose per i Paesi di tutto il mondo”, ha spiegato Sturgeon. “Con tutte le risorse e i talenti che abbiamo a nostra disposizione, semplicemente non credo che la Scozia non possa eguagliare, forse addirittura superare, il successo di Danimarca, Norvegia, Irlanda, Austria e molti altri prosperi Paesi indipendenti che sono tutt’intorno a noi”, ha rilevato. Le ambizioni della Scozia per un tenore di vita più elevato, solidi posti di lavoro per il futuro, un ambiente pulito, una salute migliore e servizi pubblici sostenibili, vengono minate dall’attuale esecutivo britannico, ha spiegato Sturgeon. “Il governo di Boris Johnson sta attivamente erodendo il potere del nostro Parlamento scozzese democraticamente eletto”, ha aggiunto.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS