Proteste per Navalnyj: arrestate oltre mille persone in tutta la Russia

Il bilancio è di 6 mila partecipanti in strada a Mosca, 4500 a San Pietroburgo

E’ salito a 1.004 il numero delle persone arrestate in Russia nelle 51 città in cui si sono svolte delle proteste a sostegno dell’attivista, Aleksej Nvalnyj. E’ quanto riferisce il portale “Meduza” che, nella sua mappa interattiva sugli arresti pubblicata in collaborazione con l’organizzazione per i diritti umani Ovd-Info, riporta 20 arresti a Mosca e 351 a San Pietroburgo. A San Pietroburgo intanto è finita la protesta, dove i partecipanti sono stati dispersi dalle forze dell’ordine e starebbero disperdendosi cantando l’inno russo.  I funzionari di polizia russi riferiscono che circa 6.000 manifestanti hanno preso parte alle proteste in solidarietà all’oppositore, mentre sono 4.500 a San Pietroburgo. “È semplicemente ridicolo”, ha commentato il capo dello staff di Navalnyj, Leonid Volkov, in una trasmissione in live streaming. Il direttore della Fondazione per la lotta alla corruzione, Ivan Zhdanov, suggerisce di moltiplicare le stime delle autorità per dieci.

 

navalnyj

Lyudmila Navalnaya, la madre di Aleksej Navalnyj, ha preso parte alle proteste fuori dall’Hotel National in solidarietà con l’attivista russo. Anche Oleg Navalnyj, fratello dell’attivista insieme alla moglie dell’oppositore detenuto, Julia Navalnaya sono scesi in strada.  federale-Fsb).

Lyubov Sobol, legale dell’attivista russo Aleksej Navalnyj, è stata rilasciata dalla polizia di Mosca, dopo essere stata arrestata questa mattina. Lo riferisce il portale “Novaya Gazeta”. A Tomsk il capo dell’ufficio locale della fondazione di Navalnyj, Ksenia Fadeeva, è stata arrestata insieme al suo vice, Andrej Fateev, come riferisce il canale Telegram “Ulitsa Barkhatnaya”. I due non hanno partecipato alla manifestazione di oggi, né sono stati coinvolti nell’organizzazione delle proteste.

 

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram