Putin: “Il mercato dell’energia non tollera azioni avventate e la crisi in Europa lo conferma”

Lo ha dichiarato il presidente russo durante una riunione sullo sviluppo energetico

Putin

Il mercato globale dell’energia non tollera il trambusto e alcune azioni avventate hanno già causato la crisi che si osserva in Europa. Lo ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin durante una riunione sullo sviluppo energetico. “Come sapete, il mercato globale dell’energia non tollera confusione ed esitazione. I piani di investimento sono di natura a lungo termine. Pertanto, azioni dure e avventate possono portare a gravi squilibri nel mercato, dove diversi fattori sfavorevoli si sono sviluppati contemporaneamente quest’anno”, ha detto Putin. “Ancora una volta, ciò dimostra come con certe pratiche i partner europei abbiano commesso degli errori. Abbiamo parlato con la precedente Commissione europea e tutte le sue attività erano volte a ridurre i contratti a lungo termine. Oggi è diventato assolutamente ovvio che questa politica era errata, poiché non teneva conto delle specificità del mercato del gas a causa di un gran numero di incertezze”, ha detto Putin.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS