Raggi incontra Gualtieri “sarò all’opposizione ma avanti su Expo e Giubileo”

Gualtieri-Raggi

L’incontro in Campidoglio tra la sindaca uscente del M5s, Virginia Raggi, e il candidato a sindaco per il centrosinistra, Roberto Gualtieri, “è stato di natura istituzionale e programmatica, sui temi che la prossima amministrazione si troverà ad affrontare”, ha spiegato Gualtieri in Aula Giulio Cesare a termine del confronto durato quasi due ore. Dal canto suo la sindaca uscente ha fatto sapere che alla prossima consiliatura siederà “all’opposizione e farò un’opposizione coerente con il mio programa di questi cinque anni, senza sconti e collaborando dove ci sono le aperture”. L’incontro di oggi con Gualtieri, che segue quello di venerdì scorso con il candidato del centrodestra, Enrico Michetti, Raggi lo ha definito “importante”. “Abbiamo parlato di tanti dossier aperti. Un tema importante è stato la mobilità, il Pums che abbiamo approvato nel 2019 deve andare avanti con una serie di interventi in parte in corso e in parte da realizzare”, ha detto la sindaca. Sulla candidatura di Roma a Expo 2030, Raggi poi ha “garantito la massima collaborazione, ci mancherebbe, siamo alle battute finali” così come sul dossier Giubileo “che è sul tavolo della presidenza del consiglio e che vedrà tutti i soggetti dover correre appena sarà pronto”. Anche Gualtieri ha garantito che il colloquio di oggi è avvenuto “nel quadro di un corretto rapporto istituzionale che dovrà proseguire dopo le elezioni”.



“Ringrazio la sindaca Virginia Raggi per questo incontro approfondito sui principali temi e dossier, a partire dalle prossime scadenze che riguardano il Pnrr, il Giubileo ed Expo – ha aggiunto il candidato del centrosinistra -. Abbiamo approfondito diverse questioni” tra cui “il Pums e le politiche della mobilità. Abbiamo parlato di tranvie e metropolitane, rinnovo della flotta Atac e delle principali scadenze per dotare Roma di una mobilità all’altezza di una grande Capitale europea”. Sul Giubileo il focus è stato “sull’importanza dello stanziamento di risorse adeguate da parte del governo, già con la prossima legge di bilancio, per permettere a Roma di essere pulita e accogliente rispetto ai milioni di pellegrini che arriveranno nel 2025”, ha sottolineato Gualtieri. E se il Pnrr è un argomento che si interseca agli altri, sul dossier Expo “occorre proseguire sulla linea tracciata per presentare una candidatura competitiva, capace di vincere e di avere un impatto duraturo sulla città in termini di sostenibilità e rigenerazione urbana”, ha precisato il candidato del centrosinistra. Tra gli altri temi: il lavoro e le politiche sociali. “In previsione del Giubileo ci vuole un impegno di Roma sui temi del contrasto alla povertà con il rafforzamento e il coinvolgimento largo delle strutture di accoglienza e del volontariato”, ha chiarito Gualtieri. Ma anche “progetti per sostenere l’occupazione, a partire dal microcredito ai sostegni al commercio di prossimità nei quartieri. Abbiamo parlato di legalità e politiche della casa: condivido e voglio rilanciare l’impegno di Roma contro le mafie e creare un modello di edilizia sociale orizzontale”, ha concluso.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram