Raggi scrive a Giovannini: “Stop al pedaggio sul tratto urbano A24”

L'obiettivo è quello di evitare il pagamento ai romani che si spostano all'interno della città

pedaggio-autostrada

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha scritto una lettera, insieme all’amministratore delegato di Strada dei parchi spa, Riccardo Mollo, per presentare al ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini un progetto che consentirà ai pendolari del tratto urbano della A24 fino a Lunghezza di non pagare più il pedaggio alla barriera di Roma est. L’obiettivo è quello di evitare il pagamento ai romani che si spostano all’interno della città. L’idea su cui si sta lavorando è una sorta di accredito sul sito di Roma Capitale attraverso una procedura che consentirà al Comune di vagliare i requisiti del richiedente: una volta accreditati attraverso un “telepass” si potrà passare per i caselli senza pagare pedaggio.



Il progetto è stato impostato dal tavolo di coordinamento tra Roma Capitale e Strada dei parchi istituito recentemente. I costi stimati dell’iniziativa ammontano tra i 5 e 10 milioni di euro l’anno. Per attuarlo la fonte di finanziamento è il nuovo piano economico finanziario di Strada dei parchi, che però è in attesa di un’approvazione da circa otto anni. Per questo nella lettera indirizzata al ministro si chiede di approvare il piano.