Recovery, Brunetta: “Raggiungeremo certamente gli obiettivi”

Il ministro per la Pubblica amministrazione: "Onoreremo il contratto con l'Europa"

brunetta

“Raggiungeremo certamente gli obiettivi” del Recovery “perché Garofoli (sottosegretario alla presidenza del Consiglio, ndr) ci frusta tutte le settimane per il bene del Paese”. Lo ha detto il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, a “Sabato anch’io” su Radio1 Rai. “A fine anno avremo un altro anticipo delle risorse dell’Unione europea, non possiamo assolutamente mancare, solo facendo le riforme avremo i soldi” è quanto prevede “il contratto con l’Europa che onoreremo pienamente”, ha aggiunto.



Lo stato di attuazione del Piano nazionale sarà oggetto di una Relazione, in via di predisposizione, al Parlamento. Intanto, sono 549 i provvedimenti attuati dall’insediamento del governo Draghi e 29 i target del Piano ‘Italia Domani’ raggiunti sui 51 che devono essere conseguiti entro la fine dell’anno: questo è il bilancio effettuato dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Roberto Garofoli, nel corso della conferenza dei capi di gabinetto sull’attuazione del programma di governo e del Pnrr. Lo si legge in una nota della presidenza del Consiglio.

Nel ringraziare i ministeri per il lavoro svolto, Garofoli ha annunciato che saranno assegnati obiettivi settimanali, anziché solo mensili, al fine di ridurre ancor più significativamente negli ultimi due mesi dell’anno lo stock complessivo. Un picco importante è stato registrato a settembre, quando sono stati attuati 112 provvedimenti. In merito al Pnrr – continua la nota -nell’ultimo mese c’è stata una forte accelerazione sul raggiungimento dei target, passati dai 13 di fine settembre ai 29 attuali.



E’ stato inoltre condiviso con il Mef e con la segreteria tecnica di Palazzo Chigi un metodo di costante confronto con le Amministrazioni, anche in considerazione delle necessarie interlocuzioni con la Commissione europea.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS