Regno Unito: governo, ancora nessuna decisione su vaccino a minori tra 12 e 15 anni

Lo ha detto il sottosegretario competente per i vaccini, Nadhim Zahawi, intervistato dall’emittente “Sky News"

regno unito - vaccino - covid

Il governo del Regno Unito non ha ancora preso una decisione sulla somministrazione del vaccino contro il coronavirus ai minori tra 12 e 15 anni. Lo ha detto il sottosegretario competente per i vaccini, Nadhim Zahawi, intervistato dall’emittente “Sky News”. Il politico ha comunque aggiunto che, se la decisione sarà favorevole, i minori avranno bisogno del consenso dei genitori alla vaccinazione. La sua è una risposta alle indiscrezioni apparse ieri sulla stampa per le quali il governo britannico potrebbe dare il via alla vaccinazione dei minori tra 12 e 15 anni contro il coronavirus nonostante la mancata raccomandazione degli esperti. Il quotidiano “The Times” riferisce che le inoculazioni ai minori tra 12 e 15 anni potrebbero persino cominciare già dalla prossima settimana. L’altro ieri l’autorità britannica di vigilanza ha deciso che non ci sono prove sufficienti per raccomandare l’introduzione dei vaccini contro il Covid-19 a tutti i giovani dai 12 ai 15 anni.



Vaccino: le raccomandazioni del Jcvi

Il Joint Committee on Vaccination and Immunization (Jcvi) ha raccomandato un’espansione del gruppo di bambini con condizioni di salute che li rendono clinicamente vulnerabili. Questi soggetti dovrebbero ricevere due dosi del vaccino Pfizer, poiché sono più a rischio nei confronti del coronavirus. Il comitato ha affermato che con un tasso di appena due per milione di bambini sani che necessitano di cure intensive per Covid, il beneficio marginale della vaccinazione sarebbe “insufficiente per supportare un’offerta universale” di dosi per la fascia di età. Un problema tenuto in conto è il rischio molto ridotto di miocardite, una forma di infiammazione del cuore, nei bambini che ricevono il vaccino. Sebbene ciò sia estremamente raro e i bambini tendano a riprendersi rapidamente, vi sarebbe incertezza su eventuali effetti a lungo termine, con ulteriori ricerche necessarie.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram