Rifiuti: nel Lazio differenziata al 51,6%, Zingaretti premia i Comuni virtuosi

La cerimonia di premiazione dell'iniziativa "Lazio green - Comuni puliti 2020" si è svolta presso il Tempio di Adriano, in piazza di Pietra a Roma

zingaretti

Questa mattina il presidente Nicola Zingaretti ha premiato i Comuni del Lazio più virtuosi nella raccolta differenziata e quelli con le migliori prestazioni nel recupero e riciclo della plastica. All’iniziativa “Lazio green – Comuni puliti 2020”, che si è svolta presso il Tempio di Adriano, in piazza di Pietra a Roma, hanno partecipato anche l’assessore regionale al ciclo dei Rifiuti, Massimiliano Valeriani, il prefetto di Roma e i prefetti di Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo, il direttore generale dell’Arpa Lazio, Marco Lupo, il presidente dell’Anci Lazio, Riccardo Varone, e gli amministratori comunali di Fondi, Vitorchiano, Albano Laziale, Norma, Oriolo Romano, Canale Monterano, Nespolo, Belmonte in Sabina e Coreno Ausonio, che hanno ricevuto il riconoscimento per l’impegno e i risultati conseguiti nella corretta gestione del ciclo dei rifiuti urbani. Nel 2020 il Lazio è arrivato al 51,6 per cento di raccolta differenziata media. In particolare, Fondi è stato premiato come miglior Comune sopra i 5.000 abitanti nella raccolta differenziata, raggiungendo nel 2020 la percentuale dell’83,9 per cento, mentre al secondo posto si è classificato il Comune di Vitorchiano con l’80 per cento di differenziata e al terzo posto il Comune di Albano con 79,4 per cento. Per i comuni sotto i 5.000 abitanti in vetta alla classifica si posiziona il Comune di Norma con l’84,8 per cento di raccolta differenziata, seguito dal Comune di Oriolo Romano con l’82,4 per cento e dal Comune di Canale Monterano con l’82,2 per cento. A Nespolo, Belmonte in Sabina e Coreno Ausonio il riconoscimento di Comuni plastic free per i preziosi risultati ottenuti nel recupero e nel riciclo della plastica.

“Grazie ai sindaci e agli assessori per il lavoro che svolgono ogni giorno come parte di una comunità, principali protagonisti di questo ciclo per trasformare il rifiuto in risorsa per il pianeta. Sono convinto che possiamo farcela. Se una comunità territoriale collabora su obiettivi condivisi anche quelli più ambiziosi sono raggiungibili. Le realtà locali si sono poste in modo virtuoso – ha detto Zingaretti -. Ce la dobbiamo fare perché i rifiuti non sono un problema, ma una risorsa se produce lavoro e benessere con un ciclo virtuoso facendo piazza pulita di discariche abusive e siti illegali. Combattiamo in questo modo anche l’illegalità evitando infiltrazioni criminali”. Zingaretti ha poi ricordato che “molti pescatori della Regione in mare raccolgono plastica e la rimettono nel ciclo del riciclo trasformandola poi in arredo urbano o rimettendola in produzione”.

Nel 2020 il Lazio è arrivato al 51,6 per cento di raccolta differenziata media, con un aumento di circa 20 punti percentuali negli ultimi cinque anni. “Un traguardo notevole – ha sottolineato ancora Zingaretti -, che è stato possibile conseguire grazie all’investimento regionale di 80 milioni di euro per sostenere la realizzazione di isole ecologiche e centri di compostaggio nei Comuni del Lazio, insieme alle ottime prestazioni raggiunte da moltissimi enti locali: oltre 250 Comuni, infatti, hanno superato il 50 per cento di raccolta differenziata nel 2020″.

Insieme alla premiazione delle amministrazioni locali più virtuose, è stato presentato anche il risultato del bando regionale con un investimento di circa 2 milioni di euro per sostenere l’introduzione della Tarip, la tariffa puntuale sui rifiuti che si basa sul principio chi “meno inquina, meno paga”. “Un supporto ai Comuni – è stato spiegato – che non si limita all’assegnazione di contributi economici per l’acquisto di materiali e strumenti necessari all’applicazione della Tarip, ma anche attraverso l’aiuto che verrà fornito dall’Anci Lazio. La Regione, infatti, ha sottoscritto una nuova collaborazione con l’Anci per proseguire e ampliare il sostegno agli enti locali nella formazione tecnica e normativa legata al sistema dei rifiuti”.

In particolare, il nuovo progetto Gerico 2 nasce con la missione di accompagnare e supportare le amministrazioni comunali sulle tematiche legate alla raccolta differenziata e al riciclo, mettendo in campo numerose azioni volte alla diffusione e alla conoscenza delle opportunità offerte in questo ambito, sia dalla regione, che dai Consorzi, che dai bandi nazionali e internazionali. Viene prevista, inoltre, la divulgazione dei contenuti e degli obiettivi del Piano regionale sui Rifiuti e le attività di supporto per l’introduzione della Tarip nei vari Comuni aggiudicatari del contributo regionale, mediante formazione specifica, confronto tra le best practice, aggiornamento del portale web dedicato alla tariffa puntuale e servizio di help desk.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS