Roma: fermato rapinatore seriale, 14 i furti messi a segno

A fermarlo sono stati i falchi della squadra mobile di Rom

roma

Un romano, G.M. di 49 anni, è stato sottoposto a fermo perché ritenuto autore di quattordici rapine aggravate, commesse nei quartieri Tor Carbone, Colombo e San Giovanni a danno di supermercati, negozi per la casa ed altri esercizi commerciali, nei decorsi mesi di settembre ed ottobre e nel corrente mese di novembre. A fermarlo sono stati i falchi della squadra mobile di Roma. L’indagine, avviata con l’analisi dei sistemi di videosorveglianza, ha consentito agli operatori di ricondurre numerosi episodi allo stesso soggetto. A incastrarlo le descrizioni fornite dalle vittime che hanno riferito di un uomo armato di coltelli o pistola, particolarmente robusto e con una fasciatura sulla mano sinistra. Quest’ultimo particolare ha destato l’interesse degli investigatori, che hanno sospettato che il rapinatore coprisse un tatuaggio per non essere riconosciuto.



Restringendo il campo a una serie di soggetti con precedenti per reati contro il patrimonio, residenti in aree limitrofe a quelle in cui si erano verificate le rapine, i poliziotti sono risaliti al 49enne che infatti aveva un tatuaggio sul dorso della mano. Dall’analisi delle telecamere di un esercizio commerciale è emerso che l’uomo è stato immortalato, subito dopo una rapina, mentre transitava nei pressi di via Marconi e così è stato possibile rintracciarlo. Il 49enne inoltre era a bordo di uno scooter, successivamente risultato rubato, ed è stato visto salire a bordo di un secondo mezzo che poi è risultato essere quello utilizzato nel corso delle rapine. A quel punto è stato sottoposto a verifica domiciliare, a seguito della quale sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro numerosi indumenti utilizzati nel corso delle rapine e una pistola giocattolo, rinvenuta nel sottosella della moto.

Di fronte all’evidenza dei fatti, il soggetto ha ammesso la propria responsabilità. L’uomo è stato sottoposto a fermo per le quattordici rapine contestategli, e deferito per ricettazione dei due scooter rubati trovati nella sua disponibilità. Ora si trova agli arresti domiciliari, con braccialetto elettronico: la misura è stata disposta dal Giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Roma, in quanto i 49enne è ritenuto responsabile di 14 rapine.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram