Roma: violenza di gruppo su una minorenne a Capodanno, misure cautelari per tre 20enni

La ragazza, che non aveva ancora compiuto 17 anni, ha raccontato il 2 gennaio 2021 ai carabinieri della stazione Roma La Storta di aver subito violenza

I carabinieri della compagnia di Roma Cassia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal Gip del Tribunale di Roma, nei confronti di 3 ragazzi di età compresa tra i 19 e i 21 anni (2 agli arresti domiciliari e uno sottoposto ad obbligo di presentazione alla P.G. con obbligo di dimora in Roma), gravemente indiziati, a vario titolo, di violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo aggravata, perché perpetrata nei confronti di una ragazza minorenne, in condizione di inferiorità psico-fisica in quanto sotto effetto di stupefacenti, durante una festa privata.



La ragazza, che non aveva ancora compiuto 17 anni, ha raccontato il 2 gennaio 2021 ai carabinieri della stazione Roma La Storta di aver subito una violenza nella notte di Capodanno dello scorso anno, ad opera di alcuni ragazzi, durante una festa organizzata in una villetta a schiera, situata a Roma in zona Primavalle. I carabinieri hanno avviato immediatamente le prime attività finalizzate a identificare le persone presenti e i colpevoli del delitto; contestualmente la ragazza è stata accompagnata presso l’Ospedale San Pietro di Roma dove le sono state diagnosticate lesioni guaribili in 30 giorni. Inoltre, è stato appurato che nel sangue della minore erano presenti tracce di sostanze che lasciano supporre che la giovane, al momento della violenza, si trovava in condizione di inferiorità psico-fisica.

L’indagine dei carabinieri, condotta avvalendosi di intercettazioni telefoniche ed ambientali, unite ad una attività di osservazione a distanza, si è conclusa ad aprile 2021 e ha consentito di identificare compiutamente le persone gravemente indiziate della violenza. Sono, tuttavia, in corso ulteriori accertamenti da parte dei carabinieri, suscettibili di sviluppi investigativi.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram