Saipem si aggiudica contratto per installazione di un sistema sottomarino in Brasile

L'infrastruttura è basata su riser rigidi relativo al progetto Búzios 7

saipem

Saipem si è aggiudicata un nuovo contratto Surf Epci assegnato da Petrobras per l’installazione di un sistema sottomarino basato su riser rigidi relativo al progetto Búzios 7, per lo sviluppo del giacimento pre-salt situato a circa 200 chilometri al largo della costa dello stato di Rio de Janeiro, ad una profondità di circa 2.000 metri. Lo riferisce un comunicato stampa di Saipem. Il progetto assegnato a Saipem comprende l’ingegneria, l’approvvigionamento, la costruzione e l’installazione (Epci) dei Riser Steel Lazy Wave (Slwr) e le corrispondenti flowline di interconnessione tra i 15 pozzi sottomarini e l’unità FPSO, oltre alle relative linee di servizio e ombelicali di controllo. Inoltre, Saipem sarà responsabile della fornitura e installazione degli ancoraggi dell’unità Fpso e dell’aggancio della stessa al giacimento. Per l’installazione degli Slwr Saipem impiegherà la Fds, il suo mezzo all’avanguardia per lo sviluppo di giacimenti.



A luglio 2020 Saipem si era già aggiudicata un contratto da Petrobras per il progetto Búzios 5 per l’ingegneria, l’approvvigionamento, la costruzione e l’installazione (Epci) degli Steel Lazy Wave Risers (Slwr) e delle corrispondenti flowline di interconnessione tra tutti i pozzi e l’unità Fpso. Francesco Caio, Ceo e direttore generale di Saipem, ha commentato: “Questo progetto è un’ulteriore importante evidenza di un nuovo ciclo di investimenti e della competitività di Saipem in progetti ad alto contenuto tecnologico. Il contratto conferma inoltre la fiducia riposta in Saipem da grandi clienti come Petrobras per la realizzazione di progetti centrali per le loro strategie e il solido posizionamento dell’azienda in aree geografiche con significative prospettive di sviluppo”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram