Sardegna: 239 mila cittadini non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale

Si tratta del 16 per cento della popolazione

sardegna vaccini

Sono 239 mila i sardi che non si sono ancora vaccinati contro il Covid-19. Lo si evince dai dati, aggiornati a ieri, del ministero della Salute. Si tratta del 16 per cento della popolazione, una percentuale leggermente più alta rispetto a quella italiana (il 14 per cento). La Regione Sardegna punta decisamente all’immunizzazione completa della popolazione, come spesso ricordato dal governatore Christian Solinas, anche tramite gli “open day”, un’operazione che sta dando i suoi frutti: l’82,3 per cento dei sardi risulta vaccinato (la media italiana è dell’82,1 per cento).



Si lavora per convincere gli scettici di diverse fasce d’età, in particolare quella dai 30 ai 39 anni: il 21,7 per cento, ovvero 39.147 cittadini su 180.233) non ha nemmeno la prima dose. Non va meglio nemmeno con quella dai 40 ai 49: il 20,4 per cento non si è mai presentata nei centri vaccinali. Preoccupano anche gli over 80, dal momento che risultano ancora 15.507 anziani non vaccinati, un dato al di sopra della media nazionale. Inoltre, nella fascia 70-79, 16.255 sardi non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale. Per contro, 85 mila ragazzi dai 12 ai 19 anni su 109.403 si sono vaccinati, un numero che supera di molto la media nazionale, ferma al 28 per cento.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS