Sequestrati 300 chili di marijuana in capannone agricolo nel Casertano

Se immessa sul mercato la sostanza stupefacente avrebbe fruttato circa 3 milioni di euro

marijuana

Trecento chili di marijuana pronta per essere venduta, è questa l’entità del ritrovamento effettuato dalla Guardia di finanza presso un capannone agricolo di Santa Maria la Fossa (Caserta). Se immessa sul mercato la sostanza stupefacente, di tipo marijuana, avrebbe fruttato circa 3 milioni di euro. Il titolare dell’azienda agricola, 28enne già noto alle Forze dell’ordine, è stato denunciato a piede libero per il reato di produzione, detenzione e commercio illegale di sostanze stupefacenti, inoltre, l’intera area è stata posta sotto sequestro. Il giovane è risultato percettore, con il suo nucleo familiare, del reddito di cittadinanza, per cui è stato segnalato all’Inps e all’Autorità giudiziaria con conseguente decadenza dal beneficio e il recupero delle somme nel frattempo indebitamente percepite.



 

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram