“Seri” dubbi sulle sorti della tennista Shuai, Wta sospende tornei in Cina e Hong Kong

L'atleta aveva denunciato un abuso sessuale da parte di un alto funzionario del governo di Pechino

Peng Shuai

L’associazione internazionale del tennis femminile (Women’s Tennis Association, Wta) ha annunciato la “sospensione immediata di tutti i tornei in Cina e Hong Kong”. Una decisione, ha detto il presidente della Wta, Steve Simon, adottata per via della poca chiarezza sulle sorti della tennista Peng Shuai, l’atleta che a inizio novembreaveva denunciato un abuso sessuale da parte di un alto funzionario del governo di Pechino. “Da allora, il messaggio di Peng è stato rimosso da Internet e la discussione su questo importante problema è stata censurata”, si legge nella nota. “Ai funzionari cinesi è stata offerta l’opportunità” di 2dimostrare in modo verificabile che Peng fosse libera e in grado di parlare senza interferenze o intimidazioni”, nonché di “indagare sull’accusa di violenza sessuale in modo completo, equo e trasparente”. Ma, avverte Simon, Pechino non ha affrontato la questione in modo “serio e credibile” e anche se “ora sappiamo dove si trova Peng, ho seri dubbi che sia libera, al sicuro e non soggetta a censura, coercizione e intimidazione”.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS