Sgomberato insediamento abusivo in via Acqua Bulicante a Roma, due indagati

Si tratta di un terreno utilizzato da tempo come rifugio di fortuna da stranieri

cagliari polizia

Sgomberato un altro insediamento abusivo a Roma. Gli agenti della polizia di Stato del commissariato Torpignattara, con l’ausilio degli agenti del reparto mobile, delle unità cinofile e della sezione operativa della Questura di Roma hanno dato esecuzione, così come disposto da ordinanza a firma del Questore di Roma Carmine Esposito, alle operazioni di sgombero di un terreno in via dell’Acqua Bulicante.



Terreno, utilizzato da tempo come rifugio di fortuna e monitorato dai poliziotti da diverso tempo. Monitoraggio che, secondo quanto si apprende, dopo diversi servizi di polizia giudiziaria ha consentito di arrestare a gennaio scorso 2 cittadini stranieri per il reato di rapina e a denunciare in stato di libertà un cittadino straniero per ricettazione ed infine ad arrestare nel mese di marzo un altro cittadino per spaccio di sostanze stupefacenti. Durante le operazioni, sono stati controllati 11 cittadini stranieri, 10 di nazionalità bengalese ed una di nazionalità marocchina. Cittadini che poi sono stati accompagnati presso il gabinetto interregionale di polizia scientifica e successivamente presso l’ufficio immigrazione per valutare la loro presenza sul territorio nazionale. In particolare, 2 degli 11 cittadini stranieri, sono stati indagati in stato di libertà per violazione legge immigrazione. Al termine delle operazioni di polizia, l’area è stata risanata e restituita alla sua naturale destinazione.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram