Somalia: attacco suicida a Mogadiscio, almeno otto morti

Un attentatore ha attivato il suo giubbotto esplosivo in un negozio della capitale

Almeno otto persone sono morte e sette altre sono rimaste ferite nell’esplosione di un attentatore suicida che oggi a Mogadiscio, in Somalia, ha attivato il suo giubbotto esplosivo in un negozio situato di fronte all’ex ambasciata italiana. Lo riferisce il Centro di studi regionali sul Corno d’Africa (Hacsrs) su Twitter, precisando che l’attentatore si è fatto esplodere all’interno di una sala da tè in via Monopolio, nel quartiere Shibis. L’attacco cade nell’anniversario della cosiddetta battaglia del Check point pasta, avvenuta il 2 luglio del 1993 fra le truppe italiane e le milizie somale mooryaan, nella quale morirono tre militari italiani e 32 altri rimasero feriti. La battaglia è ricordata come la prima che vide impegnati militari italiani dopo la fine della seconda guerra mondiale.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram